ARRIVATE ANCHE IN ITALIA LE SCARPE PER I SELFIE: È GIÀ BOOM DI VENDITE.

È ormai boom di richieste per le innovative “Selfie shoes”, le scarpe che permettono di farsi i selfie. La geniale invenzione proviene dagli Stati Uniti, dov’è già diffusa dal 2015. Le Selfie Shoes sono arrivate in Italia solo da qualche settimana, e già stanno andando a ruba. Le richieste sono, infatti, decine di migliaia, tanto che la casa produttrice è intenzionata ad aprire dei mono-marca, anche in previsione dei nuovi modelli che verranno lanciati entro fine anno.
Questo particolare tipo di scarpe è stato progettato dalla designer Cheryl Matson, della azienda statunitense Miz Mooz. L’obiettivo è quello di coniugare l’utile col dilettevole: camminare è la nostra attività principale, e grazie ad una speciale fessura sarà possibile inserire il proprio smartphone e scattarsi un selfie.

Rispetto agli ormai desueti “Selfie sticks, queste scarpe permettono di avere entrambe le mani totalmente libere: basterà infatti avere quel minimo di flessibilità nella gamba per tenderla e indirizzare l’obiettivo della fotocamera verso di sé.
Dato che le “Selfie shoes” sono di fattura rifinita costeranno un po’ di più dei tradizionali selfie sticks, che si trovano in ogni bancarella e presso qualsiasi venditore ambulante. I bastoni sono infatti usati molto spesso dai cinesi.
La mania dei selfie è un fenomeno molto recente verso cui moltissime persone in giro per il mondo presentano una vera e propria ossessione: da soli o in compagnia non c’è praticamente nessuno che si sia sottratto a questa pratica, tanto che qualche sociologo definisce questo periodo storico “L’epoca dei selfie”. È un fenomeno che suscita anche parecchie perplessità, per non parlare di previsioni pessimistiche sul nostro futuro. Studi dimostrano come ormai la maggior parte dei giovani passa più tempo a farsi selfie piuttosto che a cercarsi un lavoro, cosicché non sarebbe esagerato attribuire ai selfie parte delle colpa della crisi economica che stiamo tuttora vivendo.
È comunque un fenomeno “democratico”, in quanto chi un tempo si scattava le foto da solo veniva considerato una persona che non si poteva permettere un fotografo oppure una persona asociale, che preferiva scattarsi le foto da sola piuttosto che da qualcun altro.
selfie
La semplice introduzione del termine “Selfie” ha permesso a chiunque fosse in possesso di un cellulare con fotocamera di scattarsi le foto da soli senza il pericolo di essere giudicati male.
Qui di seguito troviamo un filmato pubblicitario relativo alle “Selfie shoes”, dove a parlare è l’ideatrice e designer delle scarpe.

Leave a Reply